Menu

 

 
»Home

»Operazione Trasparenza

Trasparenza, Valutazione e Merito

Art.11,comma 8, D. Lgs. n.150/2009

 

»Elenco spese di rappresentanza
»Albo beneficiari
»Incarichi e consulenze
»Nucleo di valutazione
»Dirigente
»Dirigenti in posizione organizzativa
»Codice disciplinare
»Personale dipendente aggregato per area tassi di presenza e assenza
»Dati informativi del personale
»Termini di conclusione del procedimento amministrativo
»Sistema tariffario dei diritti di segreteria
»Dati sulla gestione economica dei servizi pubblici
»Gestione dei pagamenti
Buone prassi
»Programma triennale sulla trasparenza
»piano sulle performance
»Piano per la prevenzione della corruzione
»dati informativi sull'organizzazione e sui procedimenti
»incarichi a dipendenti e soggetti privati
»Link utili

Prodotti tipici di montagna

 
Per i far conoscere la nostra produzione alimentare ed artigianale in Germania, linka e diventa parter di:                www.feine-sinne.com/
 
  • Fiera della Montagna 7-8-9/ dicembre 2012 a San Giovanni Gemini presso il Palazzetto dello Sport: programma1  programma2
 

La Guida Telefonica 2009 delle Attività Commerciali ed Artigianali e dei  Servizi Locali.

 

San Giovanni Gemini " Città del formaggio" ed  altro

 

 
Programma della VII edizione della Fiera della Montagna 2010
 
La sfilata dei prodotti tipici durante la: Fiera della Montagna 2009: Galleria
 

Il settore agricolo e zootecnico nell'economia locale riveste un'importanza di particolare rilievo: infatti San Giovanni Gemini, oltre a far parte del comprensivo dei Monti Sicani, che vanta una tradizione secolare nella produzione di carne bovina, ovina e caprina, è denominata la Città del formaggio. Grazie al territorio predisposto naturalmente all'attività agricola e zootecnica, consente agli animali di pascolare in terreni coltivati biologicamente, con pascoli ricchi di piante ed erbe aromatiche, e nel contempo di produrre un latte dolcissimo e dei formaggi di rara fattura.
Le caratteristiche qualitative del latte prodotto localmente, sono ben diverse da quelle ottenute con metodi di allevamento industriali; perchè in questa area gli animali oltre a pascolare liberi, vengono alimentati con foraggi prodotti  per la maggior parte dalle stesse aziende zootecniche, crescendo in modo sano e salutare, in conformità con le direttive comunitarie.
Questo metodo non vale solo per i bovini,  ma anche per gli ovi-caprini ; infatti i caprini e gli agnelli da latte (6-10 Kg) sono molto ricercati e apprezzati soprattutto nei periodi natalizi e pasquali. Ma non manca la produzione di agnelloni leggeri (20-25 Kg) e pesanti (25-35 Kg).
Negli ultimi anni numerose aziende agricole e zootecniche sono state trasformate in caseifici in linea con le nuove tecnologie in regola con le norme igienico sanitarie e comunitarie, pur mantenendo la particolarità e la genuinità dei prodotti per meglio soddisfare l'esigenza del mercato. Oltre la produzione di carne, latte e formaggi, l'economia sangiovannese è caratterizzata dalla produzione di: olio extra vergine di oliva, conserve, frutta, confetture e miele.
I formaggi prodotti, provenienti sia dal latte vaccino che da quello ovino e caprino sono di alta qualità.
I principali tipi sono:

 

Caciocavallo e provola:
Formaggio a pasta filata prodotto esclusivamente con latte vaccino intero, proveniente da allevamenti del territorio, con animali alimentati al pascolo. La produzione si distingue in caciocavallo a forma di parallelepipedo e in provola a forma di pera.
Tale forma, sia da tavola che da grattugia, ha un sapore più o meno piccante a seconda del grado di stagionatura. La pasta è compatta ed il colore giallo paglierino. Formaggio da tavole dal peso variabile da 900 a 1000 grammi, si presenta con una crosta sottile, liscia e di colore ambrato. Entrambi vengono utilizzati in diversi piatti della cucina tradizionale siciliana.
L'Ainuzzi:
Sono caci figurati il cui nome deriva probabilmente da "daini" in quanto avevano una forma simile o dal greco aix aiggos che significa capro.
Piccoli formaggi di pasta filata prodotti con latte bovino a forma di cervi, daini , capre ecc., con una crosta sottile di colore giallo paglierino di consistenza morbida e compatta, dal peso di circa 100-200 grammi.
Panuzzo affumicato:
Formaggio a pasta filata prodotto esclusivamente con latte vaccino intero, si presenta dalla forma rotonda dal peso medio di 500 grammi, dal colore ambrato e dal sapore accattivante, è caratterizzato dal processo di affumicatura che avviene per immersione in soluzioni di fumi liquidi aromatizzati. Il processo ha una durata di 10 minuti e continua con l'asciugatura che avviene all'aria per un' ora, si consuma entro tre mesi dalla produzione.
Primosale:
Si presenta a pasta compatta, bianca o leggermente paglierina, con sapore aromaticamente sapido, riconducibile ai componenti principali del latte, compatta ed elastica, dalla crosta sottile.
Formaggio fresco da tavola di lieve salatura, consumato circa 10 giorni dopo la produzione, talvolta aromatizzato con pepe nero e in grani.
Pecorino:
Formaggio a pasta dura, prodotto esclusivamente con latte intero di pecora allevata esclusivamente al pascolo.
La tecnica di trasformazione artigianale consente di conservare ed esaltare gli aromi e i sapori conferiti al latte dai pascoli del territorio.
Si presenta a pasta compatta e granulare di colore giallo intenso e crosta spessa.
Formaggio dal caratteristico sapore piccante e gustoso. Utilizzato sia da tavola che da grattugia, ingrediente indispensabile di saporite pietanze siciliane.
Canestrato:
Formaggio a pasta dura, prodotto con latte intero crudo di vacca e/o pecora. Di forma cilindrica  facce piane e lievemente concave, presenta una crosta sottile con la superficie rugosa per la modellatura dovuta al canestro, di colore ocra. La pasta è di colore giallo paglierino. Il sapore è dolce per il formaggio fresco, piccante e dall'odor fragrante caratteristico per lo stagionato. Secondo le fasi di stagionatura il canestrato assume diversi nome: tuma fresca (senza sale), primo sale (8/10 giorni con salatura), secondo sale (2/4 mesi con salatura a secco) e stagionato (oltre i 4 mesi).
Ricotta:
Latticino ottenuto per il riscaldamento del siero residuo della lavorazione del latte pecorino e vaccino. La ricotta è un latticino molto gradevole al palato, cremoso e morbido di colore bianco e avorio, ha una forma tronco-conica, dovuta alla fiscella nella quale è contenuta. Il sapore è dolce e odora di siero. Può essere fresca, salata fino a 2 mesi su tavole di legno  o infornata su piatti di terracotta nel forno a legna. L'utilizzo è sia da tavola al naturale che come ingrediente base per la creazione di dolci tipici siciliani (la cassata siciliana, le cassatelle di ricotta, i cannoli e le sfinge di San Giuseppe).
 
   
   
   
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Menu

 

 
»Amministrazione aperta     D.Lgs. 33/2013
 

»Orari Ricevimento degli Amministratori

»deliberazioni 2013
»determinazioni 2013
»Concessioni
»Disposizioni generali
»Organizzazione
»Consulenti e collaboratori
»Personale
»Bandi di concorso
»Performance
»Attività e procedimenti
»Trattative private e affidamenti diretti
»Servizi erogati
»Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici
»Pianificazione e governo del territorio
»Opere Pubbliche
»Filo diretto
»Numeri di telefono
 
Altri contenuti
Art. 15, Legge 12 novembre 2011, n. 183: Autocertificazione semplificata
Autocertificazione completa
Dichiarazione sostitutiva atto notorio

Cultura Tradizioni ed  immagini

 

»Storia e Immagini
»Prodotti tipici
»Chiesa Madre
»Festa Gesù Nazareno
»Centro storico
»Personaggi illustri
 
 
 
 

 

 

Serviziocivile.gov.it

Serviziocivilesicilia.it

 

 
 

GAL SICANI 

Italia - Germania

in Pullman 

Calcolo del Codice Fiscale
Calcolo bollo auto
Ricerca dei C.A.P. 
Calcolo percorsi stradali